Dettaglio Dintorni

Dintorni

Pizza fritta in estate? A Napoli, Salvatore Staiano veste la tradizione di leggerezza!
17
lug
2017

Pizza fritta in estate? A Napoli, Salvatore Staiano veste la tradizione di leggerezza!



Ha il profumo dell'estate la pizza fritta, novità 2017, del maestro pizzaiolo Salvatore Staiano, titolare della pizzeria “Le Antiche Cave 110 e Lode” (Vico Pigne 1), proprio nel cuore dell'antica Napoli, a pochi passi dal Museo Archeologico Nazionale.
Richiamando i dettami della salutare “Dieta Mediterranea”, Salvatore Staiano ha elaborato una variante della tradizionale pizza fritta napoletana, senza rinunciare, però, al gusto ed al profumo: “Provola, Pomodoro e Basilico”.
Sottile, fragrante, dorata di buona frittura pulita, il ripieno, semplice e leggero, è un'esplosione di gusto  e di profumata bontà.
Cibo di strada, nato nei quartieri più poveri di Napoli, per secoli la pizza fritta ha salvato dalla fame generazioni di povera gente che non aveva soldi ma che, grazie alla straordinaria formula “oggi a otto”, riusciva a sfamare sé e la propria famiglia ottennedone il pagamento dilazionato  “a otto giorni”.
Salita in auge col famoso film del 1954 “L’Oro di Napoli” diretto da Vittorio De Sica e tratto dall’opera di Giuseppe Marotta e Cesare Zavattini, dove il marito, interpretato da Giacomo Furia, della splendida “pizzaiola” Sofia Loren, urlava la frase consueta dell'epoca “Iamme ca se mangia e nun se pava!”, la pizza fritta rappresenta il compendio della nota “Arte di arrangiarsi”, genio tutto napoletano nonchè uno dei primi esempi di credito al consumo.
Fumante impasto imbottito di provola, cicoli, ricotta e salame, trasudante di  olio bollente, appena prevevata dalla “tiella”, la pizza fritta oggi ha perso la vocazione popolare e conquistato anche i palati più esigenti.
 Salvatore Staiano è un maestro pizzaiolo, custode della tradizione familiare da quattro generazioni e della “veracità” della tradizione napoletana.
Ammirando l’interno del suo locale “Le Antiche Cave 110 e Lode”, un'inaspettata infilata di antichi ambienti con archi tufacei, la pizza fritta rivisitata per il menù estivo, conquista e seduce, così dorata e gonfia, ricca di promesse già dal primo morso goloso e tutte mantenute, fino all'ultimo, senza indulgere, nemmeno per un attimo, ad alcun senso di colpa. E già pensi alla prossima volta per ritornarci !              

 

Carmen Guerriero


Eventi

< ago 2017 >
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
31 1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31 1 2 3