International Wine and Spirit Competition: la sfida internazionale del vino – la competizione vinicola più influente al mondo

La cinquantesima edizione di “International Wine and Spirit Competition” rimane rilevante oggi come lo era quando il farmacista Anton Massel fondò il Club Oenologique nel 1969. Nel 1978, il nome fu cambiato in “International Wine & Spirit Competition”, e le discipline furono raffinate in quello che oggi conosciamo come la competizione. I controlli tecnici sono stati rafforzati per garantire che i più elevati standard di qualità siano stati raggiunti e mantenuti a un livello costante anno dopo anno. L’obiettivo del ‘IWSC era di gratificare preziosità dei vini e liquori da tutte le parti del pianeta, ed anche oggigiorno rimane lo stesso. Così, i prodotti di qualità vanno sempre riconosciuti. Ogni anno la competizione riceve iscrizioni da oltre novanta paesi in tutto il mondo. I premi assegnati dalla competizione sono considerati come gli onori del settore. Solo i prodotti che pagano la quota di iscrizione di 145 sterline per categoria, poi, vengono giudicati e inoltre, devono essere fornite quattro bottiglie di ciascun prodotto.

IWSC 2019

Quest’anno la competizione si è aperta prima che mai per dare più tempo ai partecipanti di far parte del 50 ° anno dell IWSC, e questa non è l’unica novità. Mentre riflettiamo sugli ultimi cinquant’anni, IWSC sta introducendo una serie di modifiche per sviluppare ulteriormente la concorrenza e assicurare il continuo successo nei prossimi cinquant’anni.

Il primo cambiamento è l’espansione dell’attuale Comitato tecnico e di valutazione dell IWSC in un comitato di valutazione del vino e in un comitato di valutazione spirituale. I comitati sono composti da esperti del settore che garantiscono l’integrità della concorrenza. Inserendo il IWSC, si garantisce che il  prodotto sarà esaminato dagli esperti del settore.

Una competizione è valida solo come i suoi giudici e, per assicurare di continuare a lavorare con i migliori del settore, la giuria del vino dell IWSC si trasferirà in una nuova sede a Londra, dove questa sfida sarà svolta a novembre. Ogni panel IWSC è composto da esperti internazionali provenienti da una vasta gamma di ambiti commerciali dai “on-trade” e “off-trade” ai scrittori e critici specializzati, per poter garantire la massima obiettività dei risultati.

Iniziative per il 50 ° anniversario

– The Future 50: una celebrazione di cinquanta stelle nascenti dell’industria globale, in collaborazione con il Wine and Spirit Education Trust.

– The 50th Anniversary Blend: una miscela iconica, creata dai nomi più famosi del whisky scozzese, compresi gli elementi di cinquanta distillerie in tutta la Scozia.

– The IWSC Foundation: un’organizzazione che concentra le donazioni benefiche dell IWSC sul supporto all’istruzione nel settore.

Il presidente del comitato di valutazione Philip Goodband MW ha dichiarato che “questi eccitanti sviluppi rappresentano una mossa significativa per Il IWSC.

“Danno maggiore attenzione alle categorie di vino e di spirito e rafforzano ulteriormente le nostre procedure di valutazione uniche, provate e testate, che sono già state riconosciute come  livello mondiale.”

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *